start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

per la tua impresa puoi contare su un contributo concreto

Il finanziamento agevolato della Legge Beni Strumentali
start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

I VANTAGGI DELLA LEGGE BENI STRUMENTALI

Ampiezza settori merceologici coperti

INTERESSI AGEVOLATI

Possibilità di finanziare piccoli e grandi investimenti

Possibilità di finanziare fino al 100% del bene in leasing

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

Investi sulle attrezzature per la tua impresa

La Legge "Beni Strumentali" (Legge Sabatini*) è stata introdotta dal MISE per agevolare l'accesso al credito delle aziende con sede operativa in Italia. Grazie ad essa, le piccole e medie imprese che hanno bisogno di effettuare un investimento, possono richiedere un finanziamento - o leasing - con il contributo in conto interessi del 2,75% annuo (che diventa 3,575% annuo per investimenti in tecnologie digitali e sistemi di tracciamento e pesatura rifiuti).

*La legge Sabatini è disponibile fino ad esaurimento fondi. Dal 04/12/2018, a seguito dell’integrale utilizzo dei fondi stanziati, il Ministero dello Sviluppo Economico ha disposto la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, in attesa dell'approvazione del rifinanziamento della misura.

 

 

COME FUNZIONA LA LEGGE BENI STRUMENTALI

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

Cos'è

Un finanziamento per le piccole e medie imprese

Dedicato a

chi vuole acquistare o prendere in leasing nuovi macchinari, macchine e attrezzature e tecnologie digitali

Dipendenti

L'azienda deve avere meno di 250 dipendenti

Durata

Fino a 5 anni

Fatturato

Fatturato massimo di  50 milioni di euro o totale di bilancio inferiore ai 43 milioni di euro

Importo Finanziabile

da 20.000 a 2.000.000 di euro

Sede

L'azienda deve avere sede operativa italiana e iscrizione al Registro Imprese

Tempi

L'investimento deve iniziare dopo la data della domanda di accesso e deve essere concluso entro 12 mesi dalla stipula del contratto

Utilizzo

L'investimento deve essere ad uso produttivo, correlato all'attività svolta dall'impresa
start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

Per tutti i dettagli

Sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico puoi controllare l'elenco completo dei beni inclusi nel contributo. Puoi anche scaricare la domanda di agevolazione, da inviare, insieme alla documentazione necessaria con firma digitale e bollo, a sabatini@pec.carige.it, sabatini@pec.bmlucca.it

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar
start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

TI POTREBBERO INTERESSARE

Credito agrario

Le soluzioni per finanziare le attività del mondo agricolo e zootecnico

Altri finanziamenti

I finanziamenti per semplificarti la vita, anche al lavoro

Mutuo fondiario

Il finanziamento che copre fino all’80% del valore del tuo immobile

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale indirizzato a imprese con meno di 250 dipendenti e fatturato non superiore a 50 milioni di euro oppure con un totale attivo di bilancio non superiore a 43 milioni di euro,  che rispettino  le norme comunitarie previste per le cosiddette imprese “non autonome”. Le imprese non devono essere attive nei settori attività finanziarie e assicurative. I finanziamenti/leasing devono essere  destinati all'acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali d'impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché di hardware, software e tecnologie digitali. La concessione del finanziamento è subordinata al merito creditizio dell'azienda. Per le condizioni dettagliate dell'offerta far riferimento ai fogli informativi dedicati disponibili in filiale e sul sito online. La normativa vigente riferita alla “Nuova Sabatini” è presente sul sito www.sviluppoeconomico.gov.it. L'iniziativa potrà essere sospesa anticipatamente. I finanziamenti potranno essere concessi nei limiti dei fondi messi a disposizione dallo Stato.