start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

IL PIANO STRATEGICO

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar

RIPRENDIAMOCI IL FUTURO - UPDATE DEL PIANO STRATEGICO 2019-2023

PRESUPPOSTI DI BASE DEL PIANO 

Affrancamento dalle legacy del passato

• Cessione dell'intero portafoglio deteriorato1 (esclusa una posizione di particolare rilievo) entro fine 2019, come stabilito a fine 2018

• Garanzia sul portafoglio in bonis ad alto rischio

• Penali per la risoluzione / rinegoziazione di numerosi contratti con partner esterni

• Svalutazione degli immobili per € 17 mln nel 2019

Aumento di capitale entro fine 2019 per ottemperare ai requisiti comprensivi di guidance (CET1R all'11,8%, TCR al 15,3%)

• Conversione del prestito subordinato da € 313 mln sottoscritto dal FITD

• Aumento di capitale da € 387 mln

• Emissione di un prestito subordinato T-2 per € 200 mln, con tasso 8,25%

Azioni strategiche comprese nel piano industriale

• Semplificazione del modo di fare banca commerciale, con focus su famiglie e PMI

• Costituzione di un primario operatore nel Wealth Management grazie a Cesare Ponti

• Stabilizzazione della struttura della raccolta, favorendo depositi e obbligazioni garantite, riducendo il relativo costo della raccolta

• Crescita moderata del risultato operativo (CAGR 2,8%)2

• Normalizzazione del costo del rischio / matrici di transizione

• Rivoluzione digitale lean che consente una riduzione netta dei costi di circa € 117 mln entro il 2023 (€ 123 mln accantonamenti one-off contabilizzati nel 2019)

1.Escluso: evoluzione del portafoglio, una posizione di particolare rilievo, cartolarizzazione retained, altre esposizioni minori

2. Basato sull’ultimo scenario macroeconomico di Prometeia

 

start portlet menu bar

Web Content Viewer

end portlet menu bar