Contenuto complementare
${loading}
Banca Carige utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per offrirti la migliore esperienza di navigazione e proporti contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione sul sito acconsenti all'uso dei cookie. Per dettagli sui cookie o per bloccarne l'installazione clicca qui.

LA CASANA SUPPLEMENTO N. 1/2000 - PRESENTAZIONE

Gennaio-Marzo 2000 - Anno XLII

di Giovanni Berneschi, Amministratore Delegato della Banca Carige

Da oltre quarant'anni "La Casana" rappresenta il puntuale diario istituzionale e di immagine della nostra Banca, costituendo inoltre un costante veicolo comunicazionale con la più affezionata clientela.
Nell'ambito di questa strategia che mira a consolidare la visibilità dell'identità aziendale si inquadra il numero speciale del nostro periodico interamente dedicato alla rievocazione dei rapporti che storicamente hanno legato Genova e la Liguria alla Sardegna, in concomitanza con l'insediamento nell'Isola di alcuni nuovi punti operativi della Carige.
Un'operazione che fa capo ad una delle principali direttrici di sviluppo della banca stessa, quale è la crescita dimensionale per via interna, connessa ad un Piano Sportelli di durata quinquennale costantemente aggiornato.
Ed è così che, nell'ultimo triennio, la nostra Banca ha attivato oltre trenta nuove filiali che sono andate a rafforzare ulteriormente la rete in Liguria, Piemonte, Lombardia, Emilia, Toscana e - per la prima volta - nel Veneto ed in Sardegna.
Segnatamente nell'Isola, la sequenza di aperture di nuovi sportelli, da completarsi nell'anno solare in corso, andrà ad affiancarsi operativamente ad un'altra rete di promotori finanziari, costituita da agenti assicurativi già operanti in alcune regioni dell'Alta Italia e, appunto, in Sardegna. Altri, su queste stesse pagine, rievocheranno quali e quanti rapporti abbiano storicamente legato Genova e la Liguria all'Isola nell'Età Moderna, identificati in attività imprenditoriali, mercantili e commerciali, alle quali non era secondaria la "liquidità" dei genovesi, ivi residenti ed operanti.
Appartiene, invece, al presente e agli indirizzi strategici che guidano l'azione della nostra Banca l'espansione della rete di vendita, nell'auspicio che i servizi ed i "prodotti" offerti possano incontrare il favore degli operatori economici sardi, con reciproci vantaggi di crescita.
Da parte nostra possiamo assicurare il massimo impegno e determinazione per il conseguimento di uno dei traguardi che ci siamo prefissi, costituito dal miglioramento della qualità del credito.

Giovanni Berneschi Amministratore Delegato della Banca Carige