Contenuto complementare
${loading}
Banca Carige utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per offrirti la migliore esperienza di navigazione e proporti contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione sul sito acconsenti all'uso dei cookie. Per dettagli sui cookie o per bloccarne l'installazione clicca qui.

LA CASANA SUPPLEMENTO N. 1/2000 - PRESENTAZIONE

Gennaio-Marzo 2000 - Anno XLII

di Fausto Cuocolo, Presidente della Banca Carige

La Sardegna evoca immagini di splendidi scenari, di vacanze serene nei colori quasi esotici della costa, di silenti paesaggi testimoni di antiche civiltà nuragiche.
Ma la Sardegna è anche tradizione, cultura, gastronomia, vini ed oli pregiati, pastorizia, agricoltura, attività industriali, commerci fiorenti.
Tutto questo ci riporta agli antichi rapporti fra l'Isola e la Repubblica di Genova, testimoniati fin dal Medioevo da massicce presenze di mercanti e finanzieri liguri, che comprendendo l'importante ruolo svolto dalla Sardegna non soltanto per la ricchezza delle materie prime ma anche per l'importanza strategica della sua posizione geografica, si insediarono a Cagliari, Sassari, Alghero, Castelgenovese, Oristano sulla scia di potenti famiglie genovesi come gli Spinola, i Doria ed i Lomellini.
Matrimoni fra patrizi genovesi e nobiltà locale favorirono una sempre più radicata presenza della antica Repubblica sul territorio dell'Isola che trova il suo aspetto più singolare nella sopravvivenza del dialetto genovese nell'Isola di San Pietro, dove dal XVIII secolo una nutrita comunità proveniente da Pegli ha trovato una nuova patria, mantenendo vivi i costumi e le tradizioni delle origini.
Cognomi di origine rivierasca come Alciatore, Drago, Gallo, Gandolfo, Garibaudo, Martini, Picasso, Rosso, Viale sono presenti fin dal XVI secolo nel territorio cagliaritano e un po' in tutta la Sardegna ci sono testimonianze di attività mercantili e artigianali svolte da appartenenti alla "nazione genovese".
Questi ed altri temi trovano spazio in questo numero "speciale" della nostra rivista che vuol essere un omaggio alla terra di Sardegna e ai suoi abitanti nel momento in cui la Banca Carige si appresta a insediare dei nuovi punti operativi.
E da queste pagine desidero ringraziare tutti gli eminenti studiosi, i giornalisti che hanno contribuito alla realizzazione della "Casana", con la quale è nostro auspicio rafforzare un legame che in tanti secoli non è mai venuto meno.
Fausto Cuocolo
Presidente della Banca Carige