Contenuto complementare
${loading}
Banca Carige utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per offrirti la migliore esperienza di navigazione e proporti contenuti pubblicitari in linea con le tue preferenze. Continuando la navigazione sul sito acconsenti all'uso dei cookie. Per dettagli sui cookie o per bloccarne l'installazione clicca qui.

LA CASANA N. 4/1999 - ECHI CARIGE

Ottobre-Dicembre 1999 - Anno XLI

Banca & sviluppo

I FRANCESI DI CNCEP E CDC ENTRANO IN CONSIGLIO

Nel corso dell'assemblea ordinaria, svoltasi a fine ottobre presso la sede centrale di Genova, è stato deliberato l'aumento del numero dei consiglieri da quindici a diciassette e sono stati quindi nominati, in rappresentanza del CNCEP, Maurice Benusilho, e, in rappresentanza del CDC, Jean Jacques Bonnaud.
I due partner transalpini, Caisses d'Epargne et de Prévoyance e Caisse des Dépots et Consignation, a seguito degli accordi strategici stipulati nel febbraio 1999, detengono rispettivamente il 5,7% e il 3,8% del capitale sociale della banca che attualmente si dimensiona intorno ai duemila miliardi di lire.

BERNESCHI DICIOTTESIMO CONSIGLIERE

In prossimità delle festività natalizie, l'Assemblea degli azionisti della Banca ha deliberato, per la parte straordinaria, l'introduzione della figura dell'Amministratore Delegato, apportando le conseguenti modifiche allo Statuto Sociale, mentre, per la parte ordinaria, è stato deliberato di aumentare, in conformità a quanto previsto dall'articolo 18 dello Statuto Sociale, da diciassette a diciotto il numero dei membri del Consiglio di Amministrazione.
L'Assemblea ha quindi provveduto a nominare, quale ulteriore membro del Consiglio di Amministrazione, il Rag. Giovanni Berneschi, con durata naturale del mandato uguale a quella degli altri Amministratori, attualmente in carica fino all'approvazione del Bilancio della Banca al 31.12.2000, prevista entro aprile 2001.

AMEDEO AMATO AL TIMONE DELLA CARISA

Nominato in luglio nel consiglio di amministrazione e designato alla presidenza in settembre, il Professor Amedeo Amato dal 19 ottobre è alla guida della Cassa di Risparmio di Savona s.p.a.
Ordinario di Economia Applicata presso l'università di Genova, è responsabile - dalla sua costituzione - del Polo di Savona della Facoltà di Economia. Autore di numerosi saggi e pubblicazioni scientifiche, ricopre, fra le altre, la carica di direttore del Dipartimento di Economia e Metodi Quantitativi; è direttore della rivista "Economia Internazionale" e direttore responsabile della rivista "Diritto e Economia del Terziario".
Con la presidenza Amato è stato avviato un ampio processo di rinnovamento e di potenziamento dell'istituto savonese con la finalità di fornire un adeguato sostegno alle realtà economico-produttive e, più in generale, all'intera comunità locale.

CARIGE SI ESPANDE IN TOSCANA E RILANCIA BML

Ulteriore e significativo passo avanti nella incisiva e articolata strategia di espansione per "linee esterne" recentemente perseguita con rinnovato dinamismo da Banca Carige. A fine ottobre è stato siglato il contratto di acquisto del 51% della Banca del Monte di Lucca. In particolare, l'intesa stipulata con la Fondazione Banca del Monte di Lucca e con la Holding Casse del Tirreno S.p.A. si è concretizzata con l'acquisto da parte di Banca Carige di 12.750.000 quote azionarie dell'istituto lucchese, per un totale complessivo di L. 115.005.000.000.
Il contratto ed i successivi adempimenti formali sono stati siglati a Lucca, dal Vice presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Dott. Pasquale Cutuli, dal presidente della Holding Casse del Tirreno, Dr. Enrico Barachini, e, per la Banca Carige, dal Direttore Generale Giovanni Berneschi.
Operante in Lucchesia, con 11 sportelli, la Banca del Monte di Lucca, presieduta dal Cav. Rinaldo Pardi, ha una raccolta globale di 850 miliardi (425 mld la raccolta diretta e 425 mld la raccolta indiretta) ed impieghi per 320 miliardi. I dipendenti sono 143.
Tra i patti parasociali sottoscritti è previsto un impegno della Carige a sostegno dell'apertura, nel giro di cinque anni, di una ventina di nuove agenzie della Banca del Monte di Lucca. Impegno che testimonia la forte volontà della Carige di favorire lo sviluppo e conseguentemente anche l'occupazione nell'area lucchese, nel pieno rispetto dell'autonomia dell'istituto bancario acquisito e dell'identità locale.

NUOVE AGENZIE CRESCONO DA MILANO ALLA VIA EMILIA

Raddoppiando in un decennio il numero degli sportelli, Carige taglia il traguardo del Duemila con 254 agenzie. A fine ottobre è stata inaugurata l'agenzia 6 di Milano, ubicata in viale Certosa nel Palazzo della Norditalia e guidata da Luigi Rancati. Sono intervenuti, nell'occasione, il Gr. Uff. Giorgio Savinelli, consigliere anziano della Banca Carige, e il Dott. Ferdinando Menconi, Amministratore delegato delle Compagnie Levante Norditalia e Carige Vita Nuova. Fra le ultime nate, infine, le dipendenze emiliane di Rubiera e di Bologna, tenute a battesimo a metà novembre dal Vice Presidente Prof. Giorgio Giorgetti. Con l'apertura della filiale di Rubiera, diretta da Luigi Russo, e dell'agenzia 1 di Bologna, guidata da Fabrizio Masetti, salgono a 15 gli sportelli presenti in Emilia.

BANCA E ASSICURAZIONE: CONVERGENZE PARALLELE

Nel corso di un affollatissimo incontro svoltosi a fine novembre nella Sala Riunioni di via Chiossone, il Club Dirigenti Vendite & Marketing ha inaugurato ufficialmente l'attività 1999-2000 con un interessante confronto sul tema della "bancassicurazione".
Ha introdotto l'argomento il presidente dell'attivissimo circolo, Dr. Franco Bovio, che ha sinteticamente ricostruito il percorso che ha condotto alla progressiva integrazione fra Carige e le Compagnie Assicurative Levante Norditalia e Carige Vita Nuova.
Alfredo Sanguinetto, Vice Direttore di Banca Carige, dopo un interessante excursus storico, si è soffermato sulle più recenti evoluzioni del comparto bancassicurativo, mentre Manlio Visconti, Vice Direttore generale di Carige Vita Nuova, ha illustrato le epocali innovazioni che stanno interessando l'intero settore, generando straordinarie possibilità di espansione e di sviluppo

SI CHIAMA "GESTILINK" LA NUOVA PREVIDENZA CARIGE

A tutti i risparmiatori - grandi e piccoli - Banca Carige offre un innovativo prodotto assicurativo a contenuto previdenziale flessibile e trasparente. Si tratta della nuova polizza "GESTILINK" di Carige Vita Nuova, la "compagnia vita" del Gruppo Carige. Distribuita attraverso gli sportelli della banca, la gestione finanziaria della polizza è curata dalla Eptasim ed è articolata in tre comparti con diversi profili di rischio ( VERDE, prudente, BLU, moderato, e ARANCIO, dinamico), legati a investimenti in "fondi comuni" selezionati fra quelli commercializzati dalla banca.
La sottoscrizione può avvenire tramite il versamento di premi unici o ricorrenti con periodicità annuale, semestrale o mensile, anche di piccolo importo, coniugando così i vantaggi delle polizze di assicurazione con la formula dei "piani di accumulo".
L'estrema flessibilità del prodotto consentirà, in qualsiasi momento, di effettuare versamenti integrativi, sospendere i pagamenti, richiedere il riscatto, trasferire tutto il capitale da una linea ad un'altra.
In sintesi GESTLINK è destinata a coloro che intendono costituirsi una previdenza integrativa; a coloro che vogliono costituire gradualmente un capitale per i figli; a chi è già in possesso di un buon portafoglio di investimenti ma non ha mai pensato alla "previdenza".

UN'ALTRA PERLA NELLA COLLANA D'ARTE DELLA CARIGE

Salone delle Compere di Palazzo San Giorgio straripante di folla per la presentazione del volume di Elena Parma "La pittura del Cinquecento".
Hanno aperto la manifestazione, svoltasi a fine novembre, il Presidente della Banca Carige Prof. Avv. Fausto Cuocolo, che ha sottolineato l'alto valore dell'opera che rappresenta un'altra tappa fondamentale nella vasta opera di ricognizione su cinquecento anni di pittura in Liguria promossa dalla Carige, e il Presidente della Fondazione, Prof. Vincenzo Lorenzelli, che ha sottolineato le positive sinergie sviluppate dai due enti nell'ambito della promozione culturale.
La splendida pubblicazione, edita dalla Microart's, è stata presentata dal Prof. Paolo Roberto Ciardi, direttore del Dipartimento di Storia delle Arti all'Università di Pisa, che ha sinteticamente ripercorso le principali vicende artistiche del secolo d'oro della Superba, mentre la preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Genova, Prof. Maria Gabriella Angela Bertinelli, ha ricostruito l'affascinante quadro storico di riferimento.
Il Prof. Ennio Poleggi, Vice Preside della Facoltà di Architettura dell'Ateneo genovese ha, infine, contestualizzato le vicende artistiche nell'ambito dello sviluppo urbanistico cittadino.
A conclusione dell'incontro la Prof. Elena Parma, curatrice della pubblicazione, ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell'opera ed in particolare agli autori dei saggi e delle schede: Massimo Bartoletti, Anna Maria Bartolucci, Elena De Laurentiis, Francesca Fabbri, Luisa Fornili, Maria Clelia Galassi, Laura Lagomarsino, Rosa Lopez Torrijos, Anna Orlando, Laura Stagno, Alessandra Toncini Cabella, Gianluca Zanelli.
Dopo la pregevole monografia incentrata su Eugenio Carmi, pubblicata nel 1997, la Carige, propone, quest'anno, accanto alla tradizionale produzione editoriale dedicata alle stagioni classiche dell'arte, una nuova fondamentale opera volta ad approfondire la singolare vicenda artistica di uno dei più straordinari interpreti del nostro tempo.
Pittore, incisore e scrittore, Giannetto Fieschi, grande solitario dell'arte contemporanea, rappresenta, secondo Enrico Crispolti, curatore del libro, "una delle personalità più forti apparse sulla scena delle più significative vicende artistiche europee" della seconda metà del XX secolo.
Ricca di fascino e di mistero, la sua opera si qualifica, sin dalle origini, come ansiosa ricerca di verità, laddove etica ed estetica coincidono in un continuo rimando fra piani e prospettive diversi. Si tratta, per dirlo con le parole dello stesso Fieschi, di una "epistemologia perseguita per il tramite dello stile".
L'approfondita monografia curata da Crispolti, per i tipi delle Edizioni Pizzi, costituisce un formidabile strumento conoscitivo che ricostruisce la poliedrica personalità dell'artista, offrendo anche al lettore non specializzato chiavi interpretative e strumenti critici che consentono di penetrare all'interno della straordinaria quanto complessa opera di Giannetto Fieschi, cogliendone appieno i significati più autentici ed i messaggi più profondi.

NUOVA GIURISPRUDENZA LIGURE

Durante un interessante seminario che ha raccolto, ai primi di novembre, i più prestigiosi esponenti del mondo giuridico regionale al Teatro Carlo Felice è stata presentata la rivista "Nuova Giurisprudenza Ligure", pubblicata da De Ferrari Editore. Hanno aperto i lavori il Presidente della Banca Carige Prof. Avv. Fausto Cuocolo, Ordinario di Diritto Costituzionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Ateneo genovese, il Primo Presidente della Corte d'Appello, Dr. Camillo Belfiore, e il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Genova, Avv. Umberto Garaventa.
Il seminario si è sviluppato intorno alle relazioni di Guido Alpa, Ordinario di Diritto Privato presso l'Università "La Sapienza" di Roma, Michele Marchesiello, Presidente della VI sezione civile del Tribunale di Genova, Maurizio Converso, docente di informatica giuridica presso l'Università di Napoli, e Andrea Fusaro, professore associato di sistemi giuridici comparati dell'Università di Genova
In particolare, Guido Alpa e Michele Marchesiello, promotori della nuova pubblicazione , hanno indicato le finalità del periodico che intende rappresentare una sorta di archivio e di compendio sintetico degli orientamenti giudiziari della Corte d'Appello di Genova.

RIFIORISCE A PEGLI L'AIUOLA DI PIAZZA LIDO

Grazie all'iniziativa congiunta della popolazione e del Consiglio di Circoscrizione e al contributo della banca, è stata ricostruita a Pegli l'aiuola di Piazza Lido - dove Carige è presente con un'agenzia dal marzo 1998. La "Rotonda" - così è ricordata dai Pegliesi - ritorna quindi a far parte, con il vicino Castelluccio, del tradizionale panorama architettonico dell'elegante delegazione ponentina, un tempo ambìta meta di villeggianti e turisti. Sono intervenuti all'inaugurazione il Parroco di S. Antonio, Don Mario Leonardi, il dott. Sacco, Vice Presidente della Circorscrizione VII Ponente, Cesare Venturelli, Presidente della Pro Loco di Pegli e il dott. Zauli, Dirigente della Gestione Verde del Comune di Genova. In rappresentanza della Banca Carige ha preso parte alla simpatica cerimonia il Consigliere anziano Gr. Uff. Giorgio Savinelli (al microfono nella fotografia).

Top