Scudo fiscale 2009

Lo scudo fiscale ter, varato con il DL. 78/2009 e convertito nella Legge 102/2009, sta generando un grande interesse da parte dei media e di numerosi risparmiatori Italiani. Il significativo cambiamento del contesto internazionale e l’inasprimento delle sanzioni, in particolare, inducono tutti coloro che detengono “posizioni off shore” a effettuare attente valutazioni.
Il Gruppo Banca Carige (Banca Carige, Cassa di Risparmio di Savona, Cassa di Risparmio di Carrara, Banca del Monte di Lucca, Banca Cesare Ponti) garantisce consulenza specialistica, accompagnando il rimpatrio o la regolarizzazione delle attività patrimoniali e finanziarie detenute all'estero, e offre ai Clienti grande riservatezza e affidabilità, grazie ad un'eccellente posizione patrimoniale che gli ha consentito di primeggiare nell'ultimo biennio nel panorama bancario italiano e internazionale.

PERCHÉ APPOGGIARSI AL GRUPPO BANCA CARIGE

  • riservatezza e professionalità assicurate sia nella fase precedente sia in quella successiva all'emersione
  • affidabilità e sicurezza offerte grazie alla bassissima leva finanziaria e all'elevato livello di patrimonializzazione
  • capillare diffusione territoriale
  • costante lealtà che ha da sempre caratterizzato il rapporto con i clienti
  • presenza della società fiduciaria “Centro Fiduciario Spa” (totalmente controllata dal Gruppo Banca Carige), che è in grado di supportare ogni esigenza, anche di carattere complesso.
Attività oggetto di rimpatrio
denaro
azioni (quotate e non quotate)
quote di società (ancorché non rappresentate da titoli)
quote di partecipazione ad organismi di investimento collettivo
polizze assicurative produttive di redditi di natura finanziaria
Attività oggetto di regolarizzazione
Immobili
quote di diritti reali (multiproprietà)
oggetti preziosi
opere d'arte
imbarcazioni

SCENARIO INTERNAZIONALE

Guerra ai Paradisi Fiscali. Prima il G20 e poi il G8 si sono impegnati ad assicurare una maggior trasparenza su investimenti e depositi, anche per quelli detenuti nei paesi che assicurano particolari agevolazioni (i cosiddetti “paradisi fiscali”) oltre a rendere più efficiente lo scambio di informazioni ed incrementare la cooperazione amministrativa tra stati.

Tramonto del mito delle banche estere. Le banche estere, oltre ad essere in genere decisamente più costose delle banche italiane, hanno spesso generato per i clienti, specialmente negli ultimi anni, performance peggiori di quelle ottenute dalle banche italiane.

Crescente difficoltà di utilizzo del denaro contante.

Tecniche sempre più sofisticate a disposizione delle amministrazioni finanziarie per l’incrocio tra capacità di spesa (spese effettuate), reddito disponibile e patrimonio posseduto.

PERIODO DI ADESIONE

Il periodo temporale nel quale può essere effettuato il rimpatrio o la regolarizzazione è quello compreso tra il 15 settembre 2009 e il 15 dicembre 2009, salvo proroghe.

ASPETTI NORMATIVI

Il DL 78 del 1° luglio 2009 convertito con modificazioni nella L. 102 del 3 agosto 2009, prevede la possibilità, per i soggetti che detengono fuori dal territorio dello stato attività finanziarie e patrimoniali, di provvedere al rimpatrio o alla regolarizzazione delle stesse mediante il pagamento di un'imposta straordinaria.

PRESUPPOSTI E REQUISITI DELLE ATTIVITÀ FINANZIARIE E PATRIMONIALI

Devono essere detenute fuori del territorio dello Stato senza l'osservanza delle disposizioni del DL 28 giugno 1990, n. 167, convertito, con modificazioni, dalla L. 4 agosto 1990, n. 227, e successive modifiche.
A partire da una data non successiva al 31 dicembre 2008.

Scarica il depliantsullo scudo fiscale 2009.

Leggi le Domande e risposte frequenti (FAQ) in materia di Scudo Fiscale.

Il Gruppo Banca Carige è a disposizione con tutta la struttura operativa (gestori corporate, gestori private, filiali), ovvero con la struttura centrale dedicata ai numeri 010 57 92 504 e 010 57 92 187.

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.