Acquistare o ristrutturare casa

FAQ

1. Cos'è un mutuo?
2. Perché un mutuo viene definito ipotecario?
3. Che cos'è l'ipoteca?
4. Quali requisiti devo avere per richiedere un mutuo?
5. Quali tipi di mutui esistono?
6. Qual è il mutuo più adatto a me?
7. Posso chiedere aiuto alla banca per scegliere il mio mutuo e acquistare casa?
8. Quale somma posso richiedere?
9. Quanto dura un mutuo?
10. Che cos'è il piano di ammortamento?
11. Quale rata è più adatta a me?
12. Quali sono i costi di un mutuo?
13. Che tasso di interesse andrò a pagare?
14. Quali documenti devo presentare per richiederlo?
15. Cosa succede se pago in ritardo la rata?
16. Posso restituire anticipatamente il mutuo?
17. Che cos'è la rinegoziazione del mutuo?
18. Posso spostare il mio mutuo da una banca all'altra?
19. Esistono agevolazioni per l'acquisto della prima casa? Se si, in cosa consistono?

1. Cos'è un mutuo? Il mutuo è un finanziamento a medio-lungo termine il cui valore viene restituito a rate, di importo e cadenza variabile in base alle tue esigenze.

top

2. Perché un mutuo viene definito ipotecario? Un mutuo è definito ipotecario quando la restituzione della somma è garantita da un'ipoteca sull'immobile.

top

3. Che cos'è l'ipoteca? L'ipoteca è un diritto reale su un bene (immobile). Quando l'ipoteca è costituita a favore della banca rappresenta una garanzia per la restituzione delle somme prestate. L'ipoteca viene iscritta, dopo la sottoscrizione del mutuo, in pubblici registri e termina alla restituzione del debito.

top

4. Quali requisiti devo avere per richiedere un mutuo? Per richiedere un mutuo devi essere maggiorenne, inoltre devi documentare con quali redditi verrà rimborsata la somma richiesta e i relativi interessi.

top

5. Quali tipi di mutui esistono? I mutui si distinguono a seconda delle tipologie di tasso

  • Tasso fisso: il tasso rimane invariato per tutta la durata del mutuo e, di norma, la rata è costante
  • Tasso variabile: il tasso varia in funzione del mercato e, con esso, la rata
  • Tasso misto: combina, generalmente un tasso fisso con uno variabile.
top

6. Qual è il mutuo più adatto a me? Per capire quale mutuo scegliere devi analizzare innanzitutto le tue esigenze e capire se è più importante per te avere rate costanti definite al momento della stipula o seguire l'andamento nel mercato (in questo caso devi preventivare però anche eventuali possibili rialzi del mercato e di conseguenza della rata). Devi inoltre valutare le entrate (patrimonio e reddito familiare, capacità di risparmio) e le uscite mensili fisse o variabili, sia presenti che future, per avere un quadro chiaro delle tue possibilità finanziarie nel tempo

top

7. Posso chiedere aiuto alla banca per scegliere il mio mutuo e acquistare casa? Sì, se vieni in una delle nostre filiali troverai personale esperto che potrà darti le informazioni necessarie su tutte le tipologie di mutuo offerte da Carige e potrà aiutarti a valutare la soluzione più adatta alle tue esigenze. La banca ti supporterà poi per tutta la procedura di richiesta del finanziamento.

top

8. Quale somma posso richiedere? Solitamente la cifra finanziabile è pari all'80% del valore cauzionale dell'immobile che devi acquistare o ristrutturare, tale valore è definito sulla base della perizia eseguita da un esperto.

top

9. Quanto dura un mutuo? La durata del mutuo va solitamente da 5 a 30 anni.

top

10. Che cos'è il piano di ammortamento? Il piano di ammortamento è un prospetto che illustra il programma di estinzione del debito che indica, in dettaglio, i futuri pagamenti che il mutuatario dovrà effettuare. Per ciascuna rata viene indicata la quota capitale e la quota interessi nonché il capitale residuo dopo ciascun pagamento.

top

11. Quale rata è più adatta a me? Per calcolare la rata più adatta a te devi analizzare il tuo reddito al netto delle spese fisse mensili. Nel caso di scelta di un tasso variabile è necessario tener conto delle possibili oscillazioni della rata stessa e dei relativi impatti sul reddito mensile. Indicativamente la rata non dovrebbe superare un terzo del tuo reddito netto mensile.

top

12. Quali sono i costi di un mutuo? Il costo del mutuo è costituito, oltre che dagli interessi, dalle spese iniziali come quelle di istruttoria e perizia (pagate direttamente al perito), dalle coperture assicurative (sia quelle obbligatorie, come la polizza incendio, che quelle facoltative ), dai costi notarili e dalle imposte (in funzione che si tratti di un acquisto di prima casa o meno).

top

13. Che tasso di interesse andrò a pagare? Il tasso d'interesse effettivo è composto dal tasso di riferimento del mercato (l'Eurirs per il tasso fisso e l'Euribor per quello variabile) sommato alla percentuale di guadagno della banca (spread).

top

14. Quali documenti devo presentare per richiederlo? Per richiedere un mutuo devi presentare i seguenti documenti in carta semplice:

  • copia dell'ultima denuncia fiscale di ciascun richiedente
  • planimetria dell'immobile offerto in garanzia e degli eventuali accessori (cantine, box)
  • certificato catastale da richiedere all'Ufficio Tecnico Erariale del Catasto Terreni per i terreni sui quali insistono fabbricati in corso di costruzione ovvero comprendenti fabbricati non censiti al Catasto Urbano e relativo estratto di mappa o del Nuovo Catasto Edilizio Urbano per i fabbricati già censiti
  • atto di provenienza dell'immobile in capo all'attuale proprietario con tutti gli eventuali allegati
  • copia del compromesso di vendita
  • fotocopia di un documento di identità valido del richiedente e degli eventuali datori di ipoteca, accompagnato dall'estratto per riassunto dell'atto di matrimonio completo delle annotazioni concernenti il regime patrimoniale fra i coniugi, ovvero dal certificato di stato libero e/o vedovanza da richiedersi all'Ufficio di Stato Civile del Comune
top

15. Cosa succede se pago in ritardo la rata? Il pagamento della rata viene considerato in ritardo se è collocato dopo il 30° giorno dalla scadenza. In questo caso il debitore deve pagare gli interessi di mora.

top

16. Posso restituire anticipatamente il mutuo? Si, puoi decidere di restituire parte dei soldi finanziati o estinguere l'intero mutuo in qualsiasi momento. Per tutti i mutui sottoscritti dopo il 2 febbraio 2007 non viene applicata alcuna penale per l'estinzione anticipata purché il finanziamento venga richiesto da persone fisiche per acquistare o ristrutturare immobili adibiti ad abitazione ovvero allo svolgimento della propria attività economica o professionale da parte di persone fisiche. Per i mutui stipulati prima del 2 febbraio 2007 esistono accordi specifici per annullare o ridurre le spese di anticipata estinzione (Riconduzione ad equità) in base alla tipologia di tasso e alla durata residua.

top

17. Che cos'è la rinegoziazione del mutuo? La rinegoziazione del mutuo è l'operazione con la quale è possibile la revisione delle vecchie condizioni del mutuo: accorciarne o allungarne la durata, valutare se cambiare tipologia di tasso, modificare lo spread.

top

18. Posso spostare il mio mutuo da una banca all'altra? Si, puoi farlo tranquillamente a zero spese.

top

19. Esistono agevolazioni per l'acquisto della prima casa? Se si, in cosa consistono? Nel caso di acquisto della "prima casa" sono previste le seguenti agevolazioni:
a. l'imposta di registro, o in alternativa l'Iva, si paga con aliquota ridotta;
b. le imposte ipotecarie e catastali sono dovute in misura fissa.
Tali agevolazioni possono essere estese alle sue pertinenze, anche se acquistate con atto separato, purché vengano soddisfatte le condizioni necessarie per le agevolazioni prima casa.
Si, puoi detrarre il 19% degli interessi passivi e degli oneri accessori, fino all'importo massimo di 4.000 euro per mutuatario.

top

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale: per le condizioni contrattuali si rinvia ai "fogli informativi" che si possono consultare e ottenere in copia presso ciascuna dipendenza oppure visionare online.

Filiali e bancomat
Contattaci
Numeri utili
Trova il MUTUO che fa per te
  • Calcola IBAN
Carige Mobile
chiudi
chiudi
chiudi