Collezioni d'Arte

Il patrimonio artistico della Cassa di Risparmio di Savona ben rappresenta le radici e la storia della banca. Dalle motivazioni originarie, dettate da necessità di arredo e funzionali, al collezionismo d'arte. L'acquisto nel tempo di sculture, ceramiche e dipinti di scuola locale ha scongiurato la perdita per la comunità di opere significative, uno spaccato della storia culturale savonese e non solo. Tra i tanti autori: Arturo Martini, Renata Cuneo, Agenore Fabbri, Lucio Fontana, Eso Peluzzi, Asger Jorn, Wifredo Lam.

La recente cessione di parte della collezione d'arte Carisa alla Fondazione De Mari - Cassa di Risparmio di Savona permetterà la fruizione delle opere al pubblico in diverse sedi espositive prestigiose, prima fra tutte il palazzo del Monte di Pietà.

L'edifico, sede originaria dell'ente assistenziale fondato nel 1479, è attualmente in corso di restauro. Ultimati i lavori ospiterà il museo della ceramica savonese e, collegato direttamente con la pinacoteca civica, formerà un percorso espositivo di rilievo.

Lorenzo Fasolo - Madonna di Misericordia tra Santi e Ufficiali del Monte (XVI sec.) -
Palazzo del Monte di Pietà di Savona
Maestro del Monte di Pietà di Savona
L'Angelo annunziante, la Pietà e la Vergine annunziata (XV Sec.)
Palazzo del Monte di Pietà di Savona
Arturo Martini
Treviso 1889 - Milano 1947
Il Cieco
bronzo, 168X70X75 cm
Agenore Fabbri Barba
(Pistoia) 1911 - Savona 1998
Colloquio
bronzo, 140X40X30
Stemma di Savona terzo quarto del XVII secolo
Brocca
maiolica, h.27 cm, diam. piede 8,5 cm
Arturo Martini Treviso 1889 - Milano 1947
Maternità
terra refrattaria, 80X46X53 cm
Arturo Martini Treviso 1889 - Milano 1947
Castello incantato
terracotta, 30X25 cm
Manifattura di Giacomo Boselli 1770-1780
Scossino
maiolica decorata a terzo fuoco, h. 4,8 cm, diam. 17 cm
Arturo Martini Treviso 1889- Milano 1947
Giuditta e la servente
bronzo, 35X20X18 cm
Arturo Martini Treviso 1889- Milano 1947
La Nena
terra refrattaria da stampo, 46X32X30 cm
chiudi
chiudi
chiudi